Il Museo Archeologico Nazionale di Aquileia è stato oggetto di un importante intervento di ristrutturazione e riallestimento che riguarda tutto il complesso.

Il 3 agosto 2018 è stata inaugurato il riallestimento del piano terra e del primo piano della villa Cassis Faraone, l'edificio che dal 1882 ospita la collezione permanente. I lavori continueranno nei prossimi mesi con l'apertura del secondo piano, dove verranno esposte le collezioni di ambre, gemme e monete del Museo. Parallelamente saranno avviati gli interventi di ristrutturazione e adeguamento architettonico dei magazzini e delle gallerie lapidarie esterne.

Il percorso espositivo si apre al piano terra con una sala in cui il visitatore può orientarsi all’interno della città e del quadro geografico d’insieme in cui sorse Aquileia nel II secolo a.C. Alcune tra le opere più iconiche della collezione raccontano in modo suggestivo la millenaria storia di Aquileia, dalle fasi precedenti alla fondazione alle vicende che la resero famosa in età imperiale. La visita prosegue al primo piano, dove i reperti sono organizzati secondo sezioni tematiche: la domus e lo spazio privato; Aquileia, porta del Mediterraneo, luogo dell’incontro di merci, persone, culture e religioni; il territorio e le attività produttive. Lungo la scala, i volti degli antichi abitanti di Aquileia accompagnano il visitatore nel racconto e nella scoperta della città grazie all’originale soluzione museografica pensata per la sezione dei ritratti. All’esterno, nelle Gallerie lapidarie, le centinaia di iscrizioni e monumenti funerari testimoniano le consuetudini sociali e le credenze religiose degli abitanti della colonia; degna di nota, ancora, la splendida collezione di mosaici.

Fonte: Museo Archeologico Nazionale di Aquileia

Visita il sito del Museo Archeologico Nazionale: http://www.museoarcheologicoaquileia.beniculturali.it/it/128/museo-archeologico-nazionale