"Guerra di Pace 2018, in memoriam"

Sabato 25 agosto alle 21.00 concerto-evento in piazza Capitolo

Sabato 25 agosto alle 21 in piazza Capitolo di Aquileia si terrà il concerto-evento “Guerra di Pace 2018, in memoriam”:  l’imponente esibizione, coinvolgerà i 158 ragazzi della Banda Giovanile Regionale Anbima Fvg, i loro 12 maestri e 40 cantori del Coro Sant’Ilario di Rovereto (per un totale di ben 210 esecutori). Dirigerà il maestro Marco Somadossi. Il progetto. “Guerra di Pace 2018, in memoriam” s’inserisce nel percorso culturale-musicale-celebrativo avviato nel 2015 per commemorare il centenario del primo conflitto mondiale: tappa iniziale fu la toccante esibizione della formazione giovanile al Sacrario Militare di Redipuglia. Seguì, nel 2017 (su richiesta dell’Esercito Italiano), un concerto al Sacrario Militare del Verano, a Roma. Ora tocca a Rovereto e Aquileia. Obiettivo dell’evento è sottolineare, attraverso la musica e la parola, i valori già proposti e ribaditi nelle precedenti produzioni, per diffondere il più possibile la consapevolezza dell’importanza del ricordo e della conoscenza di un drammatico periodo storico. Partner artistico dello spettacolo in programma a Rovereto e Aquileia sarà il Coro Sant’ Ilario di Rovereto, diretto dal maestro Antonio Pileggi.

I luoghi di “Guerra di Pace, in memoriam”. Dopo i sacrari militari di Redipuglia e del Verano, dunque, il progetto dell’Anbima Fvg tocca, in questa terza tappa, due luoghi particolarmente significativi per il proprio intrinseco messaggio di pace: la piazza della Basilica di Aquileia e Rovereto (Trento), custode della Campana dei Caduti, realizzata con il bronzo di cannoni appartenuti a tutte le nazioni belligeranti. Sarà proprio davanti al monumento che si terrà l’esibizione.

Il plauso dell’assessore Fvg alla cultura. Di progetto di alta valenza e significato parla l’assessore alla cultura del Friuli Venezia Giulia, Tiziana Gibelli, che evidenzia il prezioso ruolo delle bande nella diffusione della cultura musicale sul territorio, tramite «una presenza capillare – sottolinea – e attività che riescono a coinvolgere molti giovani». «Una sorta di apostolato laico», commenta, ricordando fra l’altro il rapporto di collaborazione in essere fra l’Anbima e il Conservatorio di Udine, tramite una serie di campus giovanili. «Un esempio – rimarca l’assessore – unico e virtuoso di sinergia, che il Friuli Venezia Giulia potrebbe esportare anche in altre regioni».

L’ANBIMA FVG L’Associazione Nazionale Bande Italiane Musicali Autonome, attiva dal 1950, associa le bande musicali del Friuli Venezia Giulia. Ormai da 13 anni, organizza il Campus “Musica Insieme”, dedicato a giovani strumentisti (di età compresa fra gli 11 e i 19 anni) e finalizzato a offrire loro la possibilità di vivere un’esperienza formativa condivisa, all’insegna della musica e dell’approfondimento delle proprie conoscenze in campo strumentale. Sono proprio questi ragazzi a comporre la Banda Giovanile Regionale, diretta dal maestro Marco Somadossi. Ogni anno, al termine del Campus, la formazione si esibisce in un concerto di fine corso, oppure realizza un evento particolare, in relazione a specifiche ricorrenze e commemorazioni (e questo è il caso dell’appuntamento in calendario per il 24 e il 25 agosto). Fra le proposte tematiche recenti vanno menzionate, oltre a quelle sopra citate, il concerto organizzato per il quarantennale del terremoto del ’76 (nel 2016, al Forte di Osoppo). Negli anni sono state circa 1300 le partecipazioni alle attività organizzate durante lo stage, che anche grazie al supporto delle bande e dei rispettivi maestri ha potuto varare progetti didattici di grande valore.

“Guerra di Pace, in memoriam” è realizzato in collaborazione con i Comuni di Aquileia e Forni Avoltri e le Fondazioni Aquileia e SoCoBa (Società per la Conservazione della Basilica). L’evento sarà reso possibile grazie al determinante contributo della Regione Fvg e degli sponsor Zanutta e Autosystem.